Prende il via a Nizza il Progetto ALCOTRA “JARDIVAL”, che permetterà di riqualificare e promuovere 5500 mq del Parco “Umberto Novaro” di Costarainera

Prenderà ufficialmente il via venerdì 13 maggio 2016 il progetto europeo ALCOTRA “Jardival”, che vede la collaborazione di 8 partners italo-francesi capofilati dal Conseil General Des Alpes Maritimes e che, nello specifico, permetterà di valorizzare 5500 mq del parco del Novaro di Costarainera.

Leggi tutto per saperne di più

Il Comune di Costarainera, in veste di Comune Capofila della Valle del San Lorenzo, partecipa in qualità di Partner insieme all’Amministrazione Provinciale di Imperia, ai Comuni di Sanremo, Mentone, Grasse e Cannes alla buona riuscita del progetto con l’obiettivo comune di creare un percorso di valorizzazione dei giardini della Riviera Franco-Italiana. Sarà compito dell’ Agenzia Regionale per la Promozione Turistica “In Liguria” e del Comitato Regionale del Turismo “Costa Azzurra” individuare una strategia di promozione condivisa del nuovo percorso transfrontaliero.

Il progetto JARDIVAL mira a migliorare l’accoglienza nei giardini transfrontalieri coinvolti anche attraverso il ripristino di aree e la creazione di nuovi allestimenti e servizi (attrezzature, confort, sistemi di informazione ecc.), rafforzando al tempo stesso le competenze degli operatori e la loro messa in rete. Parallelamente, saranno messi in atto una strategia di comunicazione e di promozione condivisa (media, internet, professionisti ecc.).

Per la Valle del San Lorenzo il progetto “JARDIVAL” dà seguito agli importanti risultati raggiunti dal precedente progetto ALCOTRA “BEST OF” (Progetto Capofilato da Regione Liguria che ha visto nel Comune di Costarainera il soggetto attuatore per le attività da realizzare all’interno della Valle del San Lorenzo), che ha permesso di individuare una linea di sviluppo turistico della vallata attraverso l’esperienza di un Manager del Turismo, ideatore e coordinatore delle attività di promozione e comunicazione, di realizzare un sito web dedicato (www.turismovallesanlorenzo.com) e, infine, costruire un grande percorso turistico che, attraverso il posizionamento di 17 pannelli bifacciali, mette in comunicazione la pista ciclabile e i paesi costieri a quelli dell’alta vallata.

In ossequio a una politica di valorizzazione del territorio dell’intera Valle del San Lorenzo e sviluppo di un turismo sostenibile, il progetto JARDIVAL si propone di riqualificare in circa 16 mesi oltre 5.000 mq a fruizione pubblica del parco naturale annesso all’ex ospedale elioterapico “Umberto Novaro” (anni ’30 del sec. XX), una vera oasi di macchia mediterranea, coltivi e giardini all’italiana che abbracciava uno dei centri più avanzati nella cura della tubercolosi ossea e polmonare, nella quale risiedeva permanentemente una grande comunità di pazienti provenienti da tutta Europa e il personale medico addetto, ripristinando le antiche percorrenze esistenti al suo interno e realizzando, inoltre, nuovi percorsi sensoriali da collegare alle eccellenze già esistenti nella Valle e agganciare a una rete di rievanza transfrontaliera.

Attività previste all’interno del progetto JARDIVAL:

  • Attività di Riqualificazione di una porzione di parco a fruizione pubblica:
  1. Ripristino, attraverso operazioni di pulizia e manutenzione straordinaria, di un’area pilota del Parco del Novaro di circa 5500 mq localizzata all’interno della porzione di parco a fruizione pubblica.

Le attività di riqualificazione prevederanno: ripulitura, potatura e messa in sicurezza delle alberature, ripristino dei percorsi, delle recinzioni, piccole opere naturalistiche e regimazione delle acque.

  1. Individuazione e ri-progettazione di circa 1.150 mq. di percorsi tematici e sensoriali (adatti anche per persone con disabilità), e loro inserimento nei circuiti di promozione transfrontaliera e in quelli già esistenti nella Valle del San Lorenzo;
  2. Acquisto di adeguate attrezzature da posizionare nell’area pilota ripristinata per il miglioramento dell’accoglienza (arredo urbano, giochi/attrezzature ludico-ricreative e allestimento di una palestra a cielo aperto);
  3. Studio di possibili ipotesi di gestione futura, economicamente sostenibile del Parco;
  • Attività di Valorizzazione/Promozione/Comunicazione della porzione di Parco a fruizione pubblica a livello transfrontaliero:
  1. Studio della strategia per la valorizzazione e promozione del Parco a livello transfrontaliero;
  2. Attività di comunicazione, valorizzazione e promozione del parco nella “Rete dei Giardini della Riviera Franco Italiana” che si verrà a creare;
  3. Realizzazione di due eventi sul tema dei giardini di rilevanza internazionale (uno in territorio italiano e uno in territorio francese);

Tutte le attività andranno realizzate in stretto rapporto con i Partners di progetto al fine di garantire la transfrontalierità dei risultati.